Home Istituto svizzero Media e Ragazzi Logo

Studio PISA 2018: la promozione della lettura rimane importante

Un quarto dei giovani allievi svizzeri di 15 anni non ha le capacità di lettura minime necessarie per comprendere il messaggio di un testo semplice. Questa è la conclusione dello studio PISA in un confronto internazionale pubblicato negli scorsi giorni.

I risultati dello studio PISA dimostrano chiaramente che sono più che mai necessari sforzi mirati e coordinati per promuovere la lettura. Una buona capacità di lettura è infatti un prerequisito fondamentale per percorso scolastico e professionale di successo e per la partecipazione alla politica e alla società.

L’ISMR da tempo si impegna a promuovere la lettura in vari modi, mostrando approcci promettenti con le iniziative come la Giornata della lettura ad alta voce, Nati per leggere, Notte del racconto, ecc.

Per diventare ancora più efficaci su vasta scala, tuttavia, sono necessari sforzi supplementari. Si tratta in particolare di una buona cooperazione tra attori di diversi settori sociali - sociale, sanitario, educativo - per raggiungere il maggior numero possibile di famiglie e anche coloro che trovano meno facile l'accesso alle istituzioni educative.

L'attuale studio PISA mostra anche quanto le buone capacità di lettura siano strettamente collegate alla comprensione di testi letterari e alla motivazione. Una promozione efficace comprende quindi anche un aumento delle misure volte a promuovere una vasta gamma di letteratura per bambini e ragazzi e la sua mediazione - un compito per il quale ISMR si impegna anche in futuro.

Clicca qui per l'attuale rapporto nazionale PISA: studio nazionale PISA 2018.