Home Istituto svizzero Media e Ragazzi Logo

Nuove Nomine Consiglio di Fondazione

Regine Aeppli nuova Presidente della Fondazione Johanna Spyri

Zurigo, 11 aprile 2019 - In occasione dell’ultima seduta del Consiglio di Fondazione, Regine Aeppli è stata eletta Presidente della Fondazione Johanna Spyri, organo direttivo dell’ISMR. Succede a Nicolasina ten Doornkaat, che ha diretto per otto anni il Consiglio di Fondazione, con competenza e abnegazione.

Regine Aeppli spiega la sua motivazione nell'accettare il ruolo di Presidente: "La lettura ci apre alla varietà del mondo. Leggere mette in discussione i dogmi assoluti e affina la nostra capacità di giudicare. Questo è il compito che ci spetta, giorno dopo giorno".

Regine Aeppli ha compito studi di Diritto. Dopo la laurea, ha lavorato come Avvocato indipendente dal 1986 al 2003, occupandosi di diritto di famiglia, diritto pubblico e diritto amministrativo. Nel 1987 è stata eletta nel Consiglio Cantonale di Zurigo; dal 1995 al 2003 è stata membro del Consiglio Nazionale e dal 2003 al 2015 è stata Consigliera di Stato del Cantone di Zurigo. In questo ruolo, era responsabile della Educazione. Durante il suo mandato, i Cantoni hanno armonizzato la scuola dell'obbligo e i programmi di studio e hanno ampliato l'offerta di servizi delle università.

Nuovi membri: Marina Carobbio Guscetti, Medico e Presidente del Consiglio Nazionale e Andrea Vetsch, germanista e conduttrice SSR SRG.

L’ISMR è l'unica istituzione a livello nazionale ad occuparsi di letteratura per l'infanzia attraverso tutti i media, sotto il profilo della pratica e della ricerca. L'ISMR si impegna a favore di una letteratura per ragazzi di qualità e sviluppa progetti di mediazione culturale e di promozione della lettura, come la Giornata svizzera della lettura ad alta voce o la Notte del racconto (con Bibliomedia). L'ISMR si occupa di formazione per genitori, bibliotecari e docenti, organizza conferenze e pubblica "Il Folletto", l’unica rivista svizzera in italiano dedicata alla letteratura per ragazzi. L'Istituto ha tre sedi: a Bellinzona, Losanna e Zurigo. Qui è possibile vedere i progetti dedicati alla Svizzera italiana: Ticino, Grigioni e cittadini svizzeri italofoni.